--pagina in costruzione - nei prossimi giorni maggiori dettagli --
  Arnold Helbling  
   
 

Prendo le informazioni per i miei dipinti manipolando un’immagine fotografica o architetture
che sono in procinto di essere costruite o demolite.
Creare o ricreare un’immagine è costruire un modello, una metafora, un processo materializzato
o visualizzato di un pensiero meditativo - entrando in dialogo con il “mondo” - è
molto di più che cercare di capirlo facendosi delle domande su di esso.
I extract information for my paintings by manipulating a photographic image of architectural structures,
that are in the process of being built or demolished.
To create or recreate an image is building a model, a metaphor, a visualized, materialized process
of reflective thinking - entering a dialog with the “world” - it is as much about trying to understand
the world as to is to ask questions about it.

Le opere intrinsecamente hanno molteplici significati - molti vanno al di là delle intenzioni
dell’artista. L’opera è sempre parte del “mondo” e quindi è contestualizzato da esso.
Comunque, i termini, le regole e intenzioni stabilite dall’artista invitano lo spettatore a rispondere
a specifici aspetti del “mondo” guidandolo alla consapevolezza e conoscenza, nel
suo specifico “mondo”.
Inherently artworks have a multiplicity of meanings - many are beyond the intention of the artist. The
work is always part of the “world” and therefore it is contextualized by it. However, the terms, rules
and intentions set forth by the artist invite the viewer to respond to specific aspects of the “world”
leading to awareness, and hopefully knowledge, in his or her own specific “world.

La mia opinione è che tutto è in qualche modo codificato nella realtà, ma non tutto è facilmente
visibile o accessibile per varie ragioni. Lo sguardo “indiretto” o “secondario” sul mondo
è una possibilità intrinseca di scoprire legami sorprendenti, portando a diversi strati di
comprensione della realtà, fino ad arrivare ad inaspettate conclusioni. La mia abilità è nel decifrare
cambiamenti di realtà attraverso ogni nuovo sguardo alla realtà e questo credo sia il
traguardo fondamentale e il merito dell’arte. Le migliori opere artistiche influiscono sulla mia
possibilità di leggere (o capire) il mondo attorno a me.
Well, I think everything is somehow “encoded” in reality, but not all is easily visible or accessible
for various reasons. The “indirect” or “peripheral” look at the world is an inherent chance to discover
surprising connections, leading to different layers of understanding of reality, to unexpected
conclusions. My ability to decipher reality changes with each newly informed “look” at that reality,
which is, I think the fundamental goal and merit of art. The best works of art change my ability to
read (understand) the world in and around me.

Essere un artista contemporaneo è molto semplice ma nello stesso tempo è un compito
estremamente impegnativo. Quindi qualsiasi cosa faccia o non faccia si ripercuote su questo,
ma comunque essere un artista consapevolmente contemporaneo è un incredibile
dovere - cercando di afferrare cosa significa essere contemporanei, trovare l’essenza d’esperienza
contemporanea.
Interessante è per noi sapere che la bolla contemporanea è un luogo che non ha prospettiva,
non ha distanze, e ironicamente, uno sguardo diretto al mondo contemporaneo si dimostra
il più delle volte un’illusione fuorviante. L’uomo cammina e lavora con mezzi e attraverso
la mente di passate esperienze e l’uomo cerca di vedere, leggere e trasforma
quest’esperienza in ragione, senso.
To be contemporary artist is at the same time a very easy yet extremely challenging task. I live today.
Therefore everything I do or do not reflects that fact, one could say. But then again to be consciously
contemporary artist is a incredibly demanding task - trying to grasp what it means to be
contemporary, to find the essence of ones contemporary experience. Interestingly for us here is that
the contemporary bubble is a place that has no perspective, no historical distance, and ironically,
a direct look at the contemporary world proves most of the time to be a misguided illusion. One
walks and works with the tools and the mind of past experiences and one tries to see and read and
transform this experience into reason, sense.

Sigmar Polke per il suo humour nelle situazioni più serie. Bruce Nauman per il suo spirito nel
trasformare esperienze viscerali in opere d’arte formali. Bada Shanren mi ha dimostrato che
è possibile esprimere delle tragedie umane in modo leggero. (Anselm Kiefer mi ha dimostrato
proprio l’inverso). Cy Twombly, per la sua abilità nello sviluppare la sua impronta personale
nel far sembrare staccate dalla realtà situazioni che riflettono esperienze quotidiane attraverso
il suo vincente linguaggio visivo. Jeremy Blake, con la sua opera fatta di forme
astratte e pure che interagiscono con la realtà che diventano entrambe avvincenti.
Joseph Albers per avermi fatto capire l’azione ed interazione di colori che vidi quando mi innamorai
per la prima volta. Yves Klein per aver saltato da quella finestra e non essersi fatto
male.
Sigmar Polke for his humour in the most serious matters. Bruce Nauman for his wit to transform visceral
experiences into formal work of art. Bada Shanren showed me hat it is possible to express human
tragedy the light way (Anselm Kiefer showed me quite the opposite. Cy Twombly for his ability
to develop his higly personal mark making seemingly far from everyday concerns, yet coming
up with a successful visual language that reflects everyday experiences. Jeremy Blake’s video work
has reality and pure abstract forms interact in a matter that both become more compelling.
Joseph Albers for making me understand the action and interaction of colors I saw when I first fell
in love. Yves Klein for jumping out of that window and not getting hurt.

Arnold Helbling

 
 
 

..